Cinosofiamo 02 Febbraio 2014 Giocando s’impara

CINOSOFIAMO: La rubrica cinofila di ametàSTRADA

 

Quando si dice… Giocando s’impara!

Già dalla terza settimana di vita del cane compaiono i primi comportamenti di gioco fra cuccioli; importanti per la loro salute fisica e mentale.
Per il cane tanto è importante il gioco fra simili , quanto il gioco insieme a noi esseri umani. Questa è la chiave che permette lo sviluppo di attaccamento all’individuo e all’adattamento alle condizioni dell’ambiente in cui vive. Oltre a ciò, è un ottimo presupposto per una sana relazione.
L’attività ludica sia che avvenga fra loro, sia che avvenga tra uomo e cane si chiama gioco sociale, proprio perché stimola la sfera della socializzazione producendo numerosi effetti positivi. Esso rappresenta inoltre, il mezzo per entrare in sintonia e aumentare la fiducia e la coordinazione con il nostro cane. Il gioco è uno strumento unico che si caratterizza per la sua versatilità, durante questa attività è concesso sbagliare ed imparare dai propri errori, non esistono né punizioni né rimproveri, ma esperienze.
I principi fondamentali sono due: il primo è divertirsi insieme, il secondo è che il compagno umano riesca ad avere il controllo delle sessioni di gioco, facendo attenzione a mantenere un clima allegro, di apprendimento evitando così uno stato di troppa eccitazione.
Vivere il cane è anche giocare insieme a lui. (A.VAIRA)
Si possono inventare innumerevoli giochi da fare insieme al nostro amico. Ed è sorprendente come il gioco più semplice può trasformarsi in un’esperienza meravigliosa: il semplice lanciare la pallina e farsela riportare diventa un esperienza per creare fiducia, il “tira e molla”, si trasforma in esperienza di contrattazione. Giocare con il cane è un momento per sviluppare le capacità comunicative e di conoscenza reciproca. Queste attività aiutano a vivere la vita con più serenità e possono essere il punto di svolta per alcuni problemi comportamentali. Giochi come quelli di attivazione mentale, aiutano a costruire l’autostima e la capacità di problem solving. Un cane che ha imparato a risolvere i problemi solo con l’aiuto della propria mente, riesce a vivere con più serenità le diverse situazioni che si presentano ogni giorno.
Esistono anche numerosi giochi di naso, questi sono molto gratificanti per il cane, aumentando la capacità di concentrazione. Ricercare un oggetto, una persona o dei bocconcini è favorevole per soggetti insicuri, aiuta ad aumentare l’autostima,ed è anche utile per cani agitati che fanno fatica a raggiungere e mantenere la concentrazione. Infine i giochi di destrezza e agilità non sono solo divertenti, ma portano ad avere una maggiore consapevolezza del proprio corpo, alleviano lo stress e alimentano la fiducia del binomio.
Noi tutti possiamo giocare insieme ai nostri amici, né la razza, né l’età, fanno la differenza. Un cane che ha la possibilità di giocare in modo corretto e controllato è un cane più equilibrato, socializzato e meno stressato. Quando s’impara giocando tutto è più semplice e divertente!
Basta una coda che scodinzola e un viso sorridente!

Simona Della Monica

Menu
×

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Si prega di accettare la casella di controllo della privacy.